L'azienda oggi

Il 2004 è l’anno della grande svolta. Christian introduce la sua figura strategica in azienda e, affiancandosi al fratello Stefano, realizza una nuova avventura imprenditoriale. Nasce così Brian Dales. Un marchio nuovo, un brand dal significato creativo che proietta l’azienda verso i mercati internazionali. Nell’Uomo la ricerca è fatta di fitting asciutto, attenzione ai dettagli ed eleganza. Una nuova vanità maschile ricercata e sofisticata. La donna è ispirata ad una femminilità che ama sedurre nella sua modernità. Ciò che accomuna il passato al presente è l’assoluta ricerca legata alla produzione del made in Italy, punto di riferimento tanto per i fondatori quanto per Christian e a Stefano. Oggi la grande opportunità è il dialogo continuo e la collaborazione con i mercati mondiali.


Stefano Calmonte è Head Designer del marchio.

Dopo aver ottenuto diversi riconoscimenti, inizia a lavorare nell’azienda di famiglia proponendosi da subito come cool-hunter. Per la sua attitudine a cogliere le innovazioni legate allo sviluppo delle tendenze e per la capacità di trasferirle nel prodotto, è costantemente richiesto come consulente da importanti marchi, ma ha sempre preferito mettere la sua capacità creativa a servizio esclusivamente dell’azienda di famiglia. Così, dopo averne per anni coordinato lo stile, nel 2004  insieme al fratello Christian dà vita al marchio Brian Dales. Lo studio minuzioso dei dettagli e la continua ricerca dell’alta qualità Made in Italy, è ciò che contraddistingue il lavoro di Stefano in ogni sua creazione.

Christian Calmonte è il Direttore Generale dell’azienda.
Esperto di Finanza Internazionale, dopo la Laurea in Economia e Commercio frequenta un Mba e si specializza in ristrutturazioni aziendali. In virtù di queste esperienze chiede al padre Danilo di poter contribuire alla crescita dell’azienda di famiglia. A 29 anni accede al vertice dell’azienda. La sfida è traghettare una struttura storica in un nuovo corso sociale ed economico. La sua capacità manageriale e i risultati ottenuti si traducono in una strutturazione snella ed efficiente dell’azienda. Il suo ruolo è perfettamente armonizzato con quello del fratello in una simbiosi unica e straordinaria. A Christian infatti compete tutta la parte manageriale e finanziaria, mentre a Stefano tutta la parte creativa. Una fiducia, quella del padre Danilo, ottimamente riposta nella sinergia di due fratelli, dai caratteri forti e diversi, ma assolutamente complementari.

Top